FACULTY

Esperti del digitale, grandi designer, direttori creativi, manager con competenza decennale in fiere, eventi e congressi: la faculty del Master of Arts in MEED Event and Exhibition Design è composta da 40 docenti di livello internazionale, con esperienza e grande capacità di coinvolgere e trasportare gli studenti lungo il viaggio per diventare Event and Exhibition Designer.

Eddie Choi

EDDIE CHOI

Eddie Choi è un imprenditore seriale, animato da una solida fiducia nella scienza. Ha lavorato nel marketing digitale per tutta la vita. Nel 2016 ha co-fondato Mills, agenzia di design e marketing esperienziale con sede a Singapore. A sei mesi dal suo lancio, Mills è stata selezionata da Google, Amazon e Twitter come agenzia di design di riferimento per l'area APAC. Con oltre vent'anni di esperienza come early adopter nel marketing digitale, Eddie è spesso invitato a tenere keynote in conferenze internazionali. Collabora con marchi globali, aziende e organizzazioni come Pernod Ricard, Christian Dior, DuPont, Fiera Milano per fornire consulenza strategica e formazione.

È anche autore del libro "L'unione fa la forza" pubblicato da Fondazione Fiera Milano. Eddie scrive regolarmente per i più importanti media del settore tra cui Clickz.com, E-consultancy, Exhibition World, Mix.

Enrica Baccini

ENRICA BACCINI

Enrica Baccini è laureata in Economia Aziendale all'Università Bocconi ed è stata ricercatrice al Cermes Centro Studi sui Mercati e sui Settori Industriali dello stesso ateneo. È docente a contratto di "Politiche economiche per le organizzazioni” e membro del Scientific Advisory Board di CSCC Centro di Ricerca in Science Cognitive e della Comunicazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È direttore del Centro Studi di Fondazione Fiera Milano. In precedenza, è stata Exhibition manager di importanti fiere internazionali.

Ha ricoperto la carica di Chair dell’Education Committee di UFI - Global Association of the Exhibition Industry. Attualmente è coordinatrice del Researchers Group di EMECA European Major Exhibition Centres Association. Fa parte del Comitato Strategico di YES Milano, agenzia per la promozione della città di Milano. È consigliere di amministrazione di Arexpo Spa, la società che sta sviluppando le aree che hanno ospitato Expo 2015, e di Fondazione Comunitaria Nord Milano, realtà che si occupa di filantropia e promozione del dono.

Mark Parsons

mark

Mark Parsons è un esperto di finanza d'impresa e un imprenditore. Dirige Events Intelligenceazienda di big data che utilizza il machine learning per capire le affinità tra aziende e aiutare gli organizzatori di eventi a trovare nuovi espositori per eventi su larga scala. Un'area significativa della sua ricerca recente è la complessità delle connessioni tra persone, aziende e business per capire come rappresentarle e comprenderle al meglio attraverso i grafici di interazione. Mark partecipa regolarmente come relatore alle conferenze di settore scrive per la stampa specializzata sui temi dell'impatto dei big data sull'industria fieristica.

Nei suoi articoli più recenti si è occupato di design thinking, dell'innovazione della value proposition e delle trasformazioni del marketing funnel. Ha una laurea in econometria e l’abilitazione alla professione di commercialista nel Regno Unito. Ha inoltre conseguito l'Executive MBA della London Business School e il MSc in Data Science della New York University. Oggi studia imprenditorialità all'Università di Cambridge.

Marco Tchen

tchen

Marco Tchen è nato nel 1971 a Bologna, città nella quale è cresciuto e si è formato. Dopo aver terminato gli studi in Economia e Commercio con indirizzo aziendale presso l’Università di Bologna, si è trasferito in Cina dove ha costruito una solida carriera nel commercio internazionale e nella consulenza. In 20 anni di lavoro ha assistito molte aziende internazionali, sia in progetti indipendenti che in joint venture. Dal 2016 è presidente di Bolognafiere China, realtà in cui ha potuto mettere a frutto l’esperienza maturata con risultati eccellenti sia in termini di dimensione e profitti, sia di eventi organizzati in loco. Dal 2017 la sua filiale si occupa anche dell’India, un mercato altamente competitivo.

A gennaio 2021 ha lanciato BFS China, filiale cinese della sezione allestimenti del gruppo Bolognafiere. L’unità è cresciuta fino a occupare 10 risorse tra designer e commerciali. L’attività si divide tra eventi del gruppo Bolognafiere e fiere o eventi di organizzazioni terze sia in Cina sia nel mondo.

Anghela Alò

IMG_0866

Anghela Alò è una Creative e Show Director di grandi eventi come cerimonie olimpiche, grandi spettacoli, manifestazioni musicali ed eventi negli stadi, mostre d'arte, installazioni interattive, cerimonie di premiazione, eventi istituzionali o legati alla moda. Si occupa di consulenza multidisciplinare e di creazione di contenuti grazie a una lunga esperienza nel campo del teatro e dell'industria dello spettacolo. Ha al suo attivo la progettazione e la direzione di una serie di produzioni di alto livello come il Noor Riyadh international light and art festival, il Gran Finale della Riyadh Season "Leila, the Land of imagination", il National Day 2019 in Arabia Saudita,

le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi Para-asiatici del 2018 a Giacarta, il Bicentenari Indipendentia y Revolution 2010 in Messico, le cerimonie di apertura e chiusura della Coppa del mondo del 2017 a Dubai, la Cerimonia di chiusura delle Paralimpiadi del2014 a Sochi, lo spettacolo per il 70esimo anniversario Ferrari del 2018, la cerimonia di apertura del 10 anniversario del Turkmenistan Donbass Arena del 2009, le cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi del Mediterraneo del 2009.

Migliore e Servetto

Ico Migliore_Mara Servetto bn

Ico Migliore e Mara Servetto, architetti tre volte premio Compasso d’Oro, sono co-founder dello studio Migliore+Servetto Architects. Dall’architettura d’interni al retail, dai musei all’exhibition, dall’urban design alle installazioni, i loro progetti si sviluppano intorno a un nuovo concetto di sostenibilità culturale grazie all’uso espressivo della luce e delle nuove tecnologie. Il loro lavoro nel settore espositivo e museale ne fa uno dei più importanti studi a livello internazionale. Hanno progettato l’allestimento permanente del nuovo ADI Design Museum a Milano, il Padiglione Italia “4 Elements / Taking care” alla XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano “Broken Nature” e il Museo Chopin a Varsavia. Sono stati anche creative advisors del “Nuovo Museo Egizio” di Torino. Di recente a Busan (Corea del Sud) hanno realizzato il “Blue Line Park”, dalla forte connotazione esperienziale all’insegna dell’accoglienza.

Hanno progettato il nuovo format degli store dmail (Gruppo Percassi), i nuovi negozi Mondadori in Italia, il concept “Experience Space” per Bticino a Milano, lo showroom di Luceplan a Milano in Corso Monforte e molte installazioni speciali per Max Mara, Tod’s Group, Roger Vivier e Iceberg, in Italia e all’estero. Tra i numerosi progetti editoriali sviluppati nel corso degli anni troviamo “Time to Exhibit”, pubblicato da Franco Angeli in cui Ico Migliore esplora i nuovi scenari dell’exhibition design. Ico Migliore è Professore al Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e docente del Master MID in Interior Design organizzato in collaborazione con SPD Scuola Politecnica di Design. Inoltre è Chair Professor alla Dongseo University di Busan; Mara Servetto è visiting professor alla Joshibi University di Tokyo.

Andrea Manfredi

2 bn

Nasce a Milano, città nella quale, dopo significative esperienze all’estero, decide di tornare per lavorare e per trarre continua ispirazione. Nel 1998 fonda il suo studio, Antimeridian Design Consultancy, dove si occupa di progettazione di interni e allestimenti, consulenza nel campo del design e della comunicazione per eventi a 360 gradi. Lo studio si è contraddistinto, sin dall’inizio, per la molteplicità dei suoi ambiti operativi offrendo in un’unica soluzione l’esperienza e la competenza di architetti, designer e artisti.

E’ relatore in diverse conferenze in Italia e all’estero e docente di Interior design al Politecnico di Milano e presso SPD Scuola Politecnica di Design.
E’ docente di Exhibit design presso Accademia Fiera Milano di cui è anche coordinatore scientifico per il master Progea.

Emanuele Guido

E.Guido_conf_BN

Laureato in Business Administration nel 2003 all’Università Bocconi (dove ha lavorato anche come Ricercatore), dal settembre 2019 Emanuele Guido è Direttore della Business Unit Lyfestile & Fashion di Fiera Milano della quale fanno parte le manifestazioni fieristiche del mondo Fashion e Living che la società milanese organizza e gestisce direttamente.
Nelle precedenti esperienze professionali, Emanuele Guido ha ricoperto diversi ruoli manageriali nel settore fieristico, in ambito marketing e sviluppo internazionale, sia in Italia che all’estero (USA, CHINA; INDIA, UAE).

 

Da Ottobre 2020 è inoltre a capo anche della Direzione Strategic Marketing del Gruppo Fiera Milano.

Filippo Perfido

38068026_10209586730625553_722129425755275264_o

Filippo Perfido è un autore, producer e manager nato nel 1972 in Romagna. Dopo aver fondato una delle prime etichette indipendenti italiane degli anni ‘90 (Gamma Pop), ha trascorso gran parte del nuovo millennio lavorando per la televisione e collaborando con Rai 2, Rai 3, La7, Discovery e MTV, dalla serie culto “Avere ventanni” a “YO! MTV Raps” passando per “Il testimone”.

Nel 2013 si è trasferito in Scozia, dove è stato CEO & Creative Director di GMAC Film, una social enterprise con la quale ha sviluppato diversi progetti di formazione destinati alle comunità locali e programmi di inserimento nel mondo del lavoro in collaborazione con il Governo Scozzese.

Nel 2017 è rientrato in Italia e ha iniziato a lavorare con le realtà più importanti del settore eventi, compresa BWS in Italia e Arabia Saudita.

È stato anche direttore creativo della piccola casa di produzione GVNG-HO e ha co-prodotto i documentari “The Man Who Stole Banksy” e "Dope Boys Alphabet" di Marco Proserpio.

Matteo Fusco

Matteo Fusco Potrait

Matteo Fusco è fondatore di Beople e docente a contratto di Politiche Economiche per le Organizzazioni presso l’Università Cattolica di Milano.

È autore di Modelli di Business Circolari e Business Design per le Pmi. Ha curato e revisionato l’edizione italiana dei principali best seller internazionali sul Business Design tra i quali Creare Modelli di BusinessValue Proposition Design e Migliori Modelli di Business.

Nel suo lavoro aiuta imprenditori e manager a innovare in modo efficiente attraverso processi rapidi, misurabili e replicabili.

Nella sua carriera ha guidato processi di innovazione con primarie aziende tra le quali Enel, Tetra Pak, Poste Italiane, Banca Mediolanum, Bticino e con le principali Associazioni di categoria come Confindustria, Confartigianato e Cna.

Ha progettato e svolto percorsi di formazione in Business Innovation ed Entrepreneurship presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, l'Università degli Studi di Udine, l’Università Bicocca di Milano e il Sole24ore Business School.

Rana Rmeily

Rana Rmeily Potrait

Rana Rmeily è una Experiential Visual Designer, con sede in Germania. Attualmente ricopre la posizione di Associate Partner presso ATELIER BRÜCKNER, uno dei principali studi di scenografia e progettazione di mostre a livello mondiale.

Lavorando in modo integrato con strumenti visivi esperienziali, Rana fonde tecnologia e design per creare esperienze estese che coinvolgono emotivamente le persone con il loro ambiente circostante e tra di loro.

Nel suo lavoro, si impegna a spingere i confini della tradizionale produzione di mostre esplorando nuovi e innovativi modi per coinvolgere il pubblico. "Lo spazio, sia fisico che virtuale, può essere utilizzato come potente mezzo narrativo per creare esperienze narrative multisensoriali che provocano pensieri, incoraggiano l'esplorazione e stimolano le emozioni".

Rana crede che la collaborazione sia al centro di qualsiasi progetto di successo, coinvolgendo spesso professionisti e team interculturali che lavorano nei campi dell'architettura, del design industriale, del light design e del design visuale esperienziale, in collaborazione con artisti, curatori, storici ed educatori, nonché scienziati, ricercatori e tecnologi.

Rana ha contribuito a diversi e importanti progetti internazionali come il Grande Museo Egizio a Giza, il Museo del Futuro a Dubai, le Mostre Temporanee del Premio Nobel a Dubai e il Museo delle Comunicazioni Enigma a Copenhagen, tra gli altri.

Antonia Ventura Kleissl

Antonia Ventura Kleissl portrait

Antonia Ventura Kleissl è laureata in Sociologia con indirizzo Sociologia Urbana presso l'Università degli Studi Milano - Bicocca e ha conseguito un Master Universitario in Management dell’Innovazione Sociale Strategica presso Università Cà Foscari Venezia.

Dal 2002 lavora nell’Area Studi e Sviluppo di Fondazione Fiera Milano, occupandosi di progetti di sviluppo e di ricerca in campo economico-sociale. Negli anni ha sviluppato in particolare competenze nell’analisi delle fiere come strumento di politica industriale, collaborando alla predisposizione di materiali ed eventi di taglio strategico, scientifico ma anche divulgativo.

La specializzazione è la lettura trasversale dei fenomeni e l'approfondimento delle metriche con cui analizzare il comportamento degli attori di diversi contesti ed ecosistemi. Negli anni ha approfondito la metodologia del Design Thinking e del Business Model Canvas.

È socia dell’Associazione GEI – Gruppo Economisti d’Impresa e partecipa alle sessioni dell’osservatorio Congiunturale dell’associazione. In generale esperienza sul campo, ricerca e creazione di dati primari, analisi dei trend, sono le attività quotidiane del suo lavoro presso l’Area Studi e Sviluppo. Nell’ambito delle attività di formazione, coordina il modulo di Organizzazione e Management del Mater Progea organizzato dall'Accademia di Fondazione Fiera Milano.

Cinzia Ferrara

Cinzia Ferrara Portrait

Cinzia Ferrara, architetto lighting designer, è la fondatrice di Ferrara Palladino lightscape, uno studio di progettazione illuminotecnica con sede a Milano, in Italia.

È stata Presidente di APIL (Associazione dei Progettisti di Illuminazione Italiani) dal 2008 al 2014. È membro professionale di IALD e membro del Comitato Direttivo Europeo.

Si è formata e ha lavorato come architetto prima di decidere di concentrarsi sulla relazione speciale tra luce e architettura. Interessata dalla dinamica degli spazi umani e dal ruolo che la luce può svolgere, lavora in una grande varietà di ambienti, interni ed esterni di qualsiasi tipo, avvicinandosi alla luce in tutti gli aspetti che combinano creatività, competenze tecniche con soluzioni di design innovative e originali.

Ha completato il progetto del Museo MAXXI a L'Aquila, del Teatro dell'Arte nella Triennale, dei progetti interni dell'aeroporto internazionale di Malpensa, dell'aeroporto di Linate e dell'aeroporto internazionale di Venezia.

Ha appena completato la progettazione dell'illuminazione interna del Duomo di Milano, mentre ha terminato quella esterna.

Tra i suoi lavori recenti ci sono il Museo d'Arte Contemporanea "Punta della Dogana" a Venezia con Tadao Ando, la ristrutturazione del Centro Espositivo d'Arte "Palazzo Grassi" con Tadao Ando, il "Memoriale della Shoah" con Morpurgo a Milano, il rinnovo delle stazioni ferroviarie di Milano, Roma e Firenze.